Versione accessibile | Mappa del sito | Contatti
A A
 area di lavoro » Diocesi di Treviso » Notizie » Ministri straordinari della S. Comunione a convegno 
Ministri straordinari della S. Comunione a convegno   versione testuale
Domenica 6 novembre appuntamento diocesano a San Nicolò e rinnovo del mandato per tutti






Quest’anno si conclude il triennio di validità del mandato, conferito a religiose e laici, per la distribuzione della S. Comunione in chiesa e nelle case, agli ammalati e agli anziani. Questa scadenza riguarda anche coloro che hanno iniziato a svolgere il ministero temporaneo da solo uno o due anni.
Per questo motivo, nel contesto del Convegno annuale, che si svolgerà domenica 6 novembre, alle ore 15.30 presso il Tempio di S. Nicolò a Treviso, il nostro vescovo Gianfranco Agostino conferirà il mandato di ministro straordinario della S. Comunione a tutti coloro che sono stati richiesti dai loro sacerdoti. Attualmente, tanto per avere un’idea di quante persone siano coinvolte in questo prezioso servizio, sono stati già segnalati dai parroci circa 1.500 fedeli, a cui conferire il mandato.
Il momento celebrativo è inserito, come di consueto, all’interno del primo convegno annuale (il secondo sarà sabato 4 marzo 2017, in collaborazione con l’Ufficio di Pastorale della salute).
Questi convegni hanno una funzione formativa, proponendo ogni anno un tema di riflessione o catechesi adatto ai ministri straordinari.
Quest’anno la proposta sarà tenuta dallo stesso Vescovo e verterà sul cammino diocesano per l’anno pastorale che si è appena aperto.
Si ricorda che per lo svolgimento del ministero straordinario della distribuzione della Comunione è necessario ricevere il mandato specifico dell’Ordinario (il vescovo o un suo delegato), e che il mandato non è il “tesserino”. Per questa ragione, gli assenti, impossibilitati a partecipare alla celebrazione, riceveranno il mandato in via eccezionale dal loro parroco, su delega del Vescovo stesso; indicazioni precise saranno date ai parroci stessi.
Alcune note tecniche. Per il convegno si può parcheggiare in città (la domenica i parcheggi sono gratuiti), o in Seminario (accesso da via Achille Papa, laterale di via San Nicolò).
Entrando in chiesa ogni ministro, eccetto i nuovi, è pregato di recarsi presso il punto accoglienza del proprio vicariato per registrare la propria presenza e, se desidera, far timbrare il tesserino con la data del rinnovo. Al termine del convegno, poi, si potrà ancora continuare con tali operazioni.
I nuovi ministri straordinari, entrando in chiesa potranno recarsi subito ai banchi loro riservati nella parte davanti della chiesa; alla fine del convegno sarà loro consegnato il tesserino.
(don Mauro Fedato, direttore dell’Ufficio Liturgico)